Distruggere e soffocare la CreAttività in 10 semplici mosse - Prima parte

Come distruggere e soffocare la tua e l’altrui CreAttività in 10 semplici mosse – Prima parte

 

Scopriamo alcuni degli atteggiamenti, tecniche e strumenti che influiscono a distruggere e soffocare la CREATTIVITÀ tramite la Tecnica del Catastrofismo.

Traendo spunto da alcuni miei aforismi e acute osservazioni di Hubert Jaoui, ho provato a individuare alcuni degli atteggiamenti e tecniche che contribuiscono a distruggere e soffocare gli slanci e le potenzialità CreAttive nella vita privata e sul lavoro di individui e gruppi.

Mi capita spesso di leggere lunghe liste di suggerimenti per diventare più CreAttivi e sviluppare tecniche di CreAttività; io ho provato tramite un gioco serissimo e CreAttivo, cioè la Tecnica del Catastrofismo o del Peggiorare le Cose, a individuare alcuni atteggiamenti, tecniche e strumenti per distruggere e soffocare la CREATTIVITA‘.

  1. So già tutto: non leggo, non m’informo, non seguo seminari o corso di Formazione, perché Io so già tutto; cos’hanno gli altri da insegnarmi che Io già non sappia?

  2. Siamo seri, siamo adulti, non giochiamo: ma queste sono idee da bambini, sogni irrealizzabili, sguardi incantati. La realtà è un’altra cosa, cerchiamo di esseri seri, adulti, non giochiamo con le cose serie…

  3. Le soluzioni le abbiamo già, diteci cosa dobbiamo inventare: obbliga tutti i tuoi collaboratori a lavorare con le tue idee, il tuo metodo, le tue procedure…non tollerare alcuna critica, non accettare alcun suggerimento. Che cosa possono saperne gli altri, se tu hai già inventato tutto? E, soprattutto, se uno realizza un lavoro ben fatto e CreAttivo, tienilo nell’anonimato, cambia nome al file e prenditene la realizzazione e i meriti.

  4. Mogli, Collaboratori (e buoi) dei paesi tuoi: stai alla larga dalle persone CreAttive, curiose, originali. Se devi assumere qualcuno, scegli dei collaboratori pignoli, metodici, abituati ad eseguire le direttive e a non sputare nel piatto dove mangiano (questo si sente dire spesso anche dai politici). Se qualcuno, poi, fa troppe domande, ti mette in cattiva luce con la sua capacità e brillantezza, chiedigli di andarsene, trasferiscilo o mettilo in cassa integrazione…

  5. La creatività non è per noi! Mediocri, non umiliatevi, sono uno di voi: cosa c’è che non va in me e nella mia organizzazione? Il nostro standard lavorativo è al massimo, siamo i migliori…senza bisogno di CreAttività. Non comprare e, ovviamente, non leggere alcun libro sulla CreAttività, non sprecare soldi con corsi e seminari… Se qualcuno o un dipendente ne cita o ne propone qualcuno, non farci caso, ignoralo e digli di lavorare, che è pagato per lavorare e non per pensare…(tipico di Manager senza Leadership o con uno stile di Leadership autoritario).                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           (Fine prima parte)

Donato Di Poce autore, scrittore e trainer per A.D. GLobal Solution 

Donato Di Poce

autore, scrittore e trainer per A.D. GLobal Solution

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

*Il presente testo è tratto e adattato dal libro “MANUALE DI CREATTIVITA’”, CFR Edizioni, Sondrio 2013.

 

Vuoi approfondire le tue conoscenze relative alla Creattività?

Consulta i programmi dei corsi di A.D. Management oppure contattaci per sviluppare questi temi in azienda.

Come distruggere e soffocare la tua e l’altrui CreAttività in 10 semplici mosse – Prima parte
ultima modifica: 2018-06-21T09:28:17+00:00
da Romina Gjinali

Cerca

Ultime news

WordPress Image Lightbox
X