Formazione altamente qualificata, per te e per la tua azienda

Archivio

2
Giu 2017

money

 

 

 

 

Il. Governo della Repubblica in data 24 maggio 2017 ha approvato un decreto legislativo che attua nel nostro ordinamento la c.d. IV Direttiva in materia di antiriciclaggio (Dir. UE 2015/849).
Lo scopo della normativa europea è quello di ottimizzare quelle nazionali, considerando la costante evoluzione delle fattispecie criminose ad essa riconducibili (riciclaggio di denaro, finanziamento al terrorismo).

Fra le principali novitĂ  introdotte, segnaliamo:

  1. l’ampliamento della platea delle persone PEP, con l’inserimento di sindaci e amministratori di societĂ  partecipate dai comuni superiori a 15.000 abitanti
  2. l’adozione di un sistema sanzionatorio amministrativo (multe) basato su misure effettive, proporzionate e dissuasive, che riguarderanno le persone fisiche e giuridiche responsabili delle violazioni delle norme di prevenzione dei reati in oggetto
  3. l’istituzione del Registro dei Titolari Effettivi di persone giuridiche e Trust: si tratta di uno strumento per cercare di incrementare la trasparenza per le autoritĂ , in caso di indagini nel campo.

Queste sono alcune delle novità in corso di approvazione. La definizione del decreto legislativo in sede parlamentare, attesa in tempi brevi, porterà conseguenze operative per tutte le persone, fisiche e giuridiche, coinvolte nell’applicazione della normativa, con le inevitabili ricadute in termini organizzativi e formativi, da attuare in tempi altrettanto brevi

Nuove norme sull’antiriciclaggio
ultima modifica: 2017-06-02T17:52:28+00:00
da Area IT